Wellness

Bastano 5 minuti di camminata ogni mezz’ora per contrastare gli effetti della sedentarietà: lo studio

Condividi condividi
Pubblicato il 16/01/2023
Di Team Digital
Bastano 5 minuti di camminata ogni mezz’ora per contrastare gli effetti della sedentarietà: lo studio


A quanto pare non serve vivere in palestra per contrastare gli effetti della vita sedentaria. Ovviamente lo sport fa bene e ha degli effetti positivi per il corpo e la mente, ma se siamo alla ricerca di una soluzione semplice per contrastare gli effetti della sedentarietà a quanto pare bastano cinque minuti per fare la differenza.


Ebbene sì, secondo l’ultima indagine della Columbia University di New York pubblicata su Medicine & Science in Sports & Exercise, basterebbe alzarsi e muoversi per cinque minuti ogni mezz’ora per prevenire le principali malattie legate allo stile di vita sedentario, come quelle metaboliche e cardiovascolari.


Cinque minuti di cammino ogni 30: i benefici sul corpo


I ricercatori e le ricercatrici dello studio hanno sottoposto undici volontari a un esame pratico; i/le partecipanti sono dovuti rimanere seduti per otto ore su una sedia ergonomica, simili quindi a una giornata d’ufficio, alzandosi soltanto per alcuni micro-momenti di esercizio. Poi in un secondo test, i volontari e le volontarie hanno fatto un minuto di cammino ogni trenta minuti seduti. A seguire in un terzo esame hanno sperimentato un minuto di movimento ogni, infine in un ultimo test hanno fatto cinque minuti di camminata ogni trenta minuti.


L’obiettivo era quello di trovare il giusto equilibrio che portasse ad effetti significativi pressione arteriosa e la glicemia. Da qui il risultato: 5 minuti di movimento ogni 30 è la ricetta perfetta per stare bene anche vivendo una vita sedentaria, come quella d’ufficio.


Come riporta nel dettaglio la ricerca, camminare per cinque minuti ogni mezz’ora ha ridotto di 4-5 mmHg la pressione, “Un effetto di entità paragonabile a quello che si ha facendo esercizio quotidianamente per sei mesi”, ha spiegato Keith Diaz, responsabile dello studio.


Non solo, questa semplice abitudine porterebbe anche ad un abbassamento dei livelli glicemici e migliorerebbe persino l’umore. Come ha osservato Diaz “Le persone tendono a ripetere e mantenere i comportamenti che le fanno stare bene”.


Infine, aggiunge Diaz: “Per stare bene, in aggiunta all’attività fisica regolare, occorre muoversi anche durante la giornata di lavoro in ufficio. Può sembrare poco praticabile, ma questi dati mostrano che bastano piccole ma frequenti interruzioni per camminare”.


Se ti interessano altri contenuti sul tema del benessere mentale e fisico leggi anche:


  1. 8 miti da sfatare sulla dieta: ecco che cosa non fa dimagrire secondo l’Iss“.
  2. Tutti i benefici dello zenzero”.
  3. Ecco quanti passi fare al giorno per sentirsi bene e in forma”.
  4. Cronobiologia: meglio allenarsi la mattina o alla sera?
  5. Meno tempo in palestra con stessi risultati: lo studio”.


Foto: Daria Pimkina Unsplash


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI