Cinema

George Clooney commenta l’incidente sul set di “Rust” ricordando Brandon Lee

Condividi condividi
Pubblicato il 16/11/2021
Di Team Digital
George Clooney commenta l’incidente sul set di “Rust” ricordando Brandon Lee

L’ultimo incidente sul set di un film ha spinto l’attore a ricordare l’amico scomparso.

Dopo il tragico incidente del 22 ottobre scorso sul set del film western “Rust”, in cui ha perso la vita la direttrice della fotografia Halyna Hutchins, è stato inevitabile non pensare a un’altra triste vicenda accaduta nel ’93 in simili circostanze: la morte di Brandon Lee sul set del remake de “Il Corvo”.


Lo stesso è stato per George Clooney, grande amico dell’attore scomparso: durante un’intervista rilasciata al podcast WTF with Marc Maron e riportata da People sul sito everyeye.it, Clooney è tornato sul tema armi sul set. “Sono 40 anni che lavoro sui set e la persona che ti porge l’arma, che è responsabile per essa, è sempre l’addetto alle armi o agli oggetti di scena. Punto.”


Così l’attore ha raccontato alcune vicende di cui è stato, suo malgrado, testimone: “Ero amico di un attore che si chiamava John-Erik Hexum, che si è accidentalmente sparato alla testa con un’arma caricata a salve, e poi è morto. Ed ero un grande amico di Brandon Lee.” Clooney ha aggiunto che suo cugino Miguel Ferrer avrebbe dovuto essere il testimone al matrimonio proprio la settimana successiva alla morte di Lee.


“Adesso, ogni volta che mi porgono un’arma sul set, controllo sempre, la guardo, la apro. La mostro alla persona contro cui la dovrò puntare, la mostro alla crew. Dopo ogni scena, quando hai finito, la devi ridare in mano all’addetto alle armi. Lo fai sempre, e in parte è per quello che è successo a Brandon. Tutti lo fanno. Tutti sanno di dover fare così, e spero anche Alec lo abbia fatto, lo spero davvero”


Infine Clooney ha voluto fare una considerazione generale sull’utilizzo delle armi da fuoco nel cinema, tema caldo in questi giorni in America dopo il terribile incidente per cui risulterebbero indagati l’assistente alla regia David Halls e l’addetta alle armi Hannah Gutierrez-Reed, 24enne alle prime esperienze sul set: “È esasperante che si sia arrivati al punto in cui si faccia economia su queste cose. Non voglio assolutamente dire che sia stata una cosa voluta: è stato un terribile incidente. Ma, probabilmente, una persona di 24 anni con poca esperienza non dovrebbe essere a capo del dipartimento delle armi”.


Foto: LaPresse


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI