Viral News

Calvizie? Sarà un ricordo del passato, afferma un medico

Condividi condividi
Pubblicato il 20/06/2022
Di Team Digital
Calvizie? Sarà un ricordo del passato, afferma un medico


Molte persone, uomini e donne, soffrono per la caduta dei capelli e alcuni decidono quindi di rasarli totalmente e rinunciare alla chioma. Altri invece – che non trovano affascinante questa scelta – ci lottano per anni, oppure decidono di “darci un taglio” grazie al trapianto.


Il trapianto di capelli non è quasi più un taboo grazie anche al contributo di alcuni uomini dello spettacolo che hanno deciso di parlarne apertamente. Un esempio è Wayne Rooney, il quale non ha nascosto il suo problema di perdita dei capelli e la decisione di optare per un trapianto.


L’ex calciatore non è l’unico ad aver scelto questa alternativa alla rasatura, anche altre persone famose, e non, ne hanno beneficiato negli ultimi anni. Questo ha portato a un totale di 550.000 persone a sottoporsi al trapianto di capelli nell’ultimo decennio. Nel Regno Unito, il numero di persone calve si è così ridotto di molto, passando dalle 7 milioni del 2012 alle 6,4 milioni di oggi. Un trend che sembra essere in crescita.


Entro il 2138 non ci saranno più persone calve


Ed ecco che entra in gioco un medico, il dottor Manish Mittal della Mittal Hair Clinic di Harley Street che ha dichiarato che la calvizie sarà “un ricordo del passato” entro il 2138, o anche prima. Il medico giustifica l’affermazione legandosi proprio al fatto che sempre più persone famose lo fanno e ne parlano, portando sempre più uomini e donne ad eseguire il trapianto di capelli.


Rimangono invece fedeli alla rasatura molti personaggi famosi, come Bruce Willis oppure Jason Statham, affascinanti così come sono.


Foto: Towfiqu barbhuiya – Unsplash


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI