icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Il caso #FreeBritney arriva su Netflix: ecco il trailer di 'Britney contro Spears'

La piattaforma di streaming ha annunciato l’uscita di un documentario sulla popstar e sulla tutela legale.

Dopo “Framing Britney Spears”, il documentario non autorizzato dal team della cantante uscito a febbraio di questo anno, che ha dato grande risalto al caso di conservatorship di Britney, Netflix annuncia l’arrivo di un suo documentario sul caso legale più discusso dell’anno.

Si intitola “Britney contro Spears”, a indicare la persona Britney contro il marchio Spears e tutta la sua famiglia, in particolare il padre, che è suo tutore da oltre 13 anni e contro cui la cantante si è scagliata nelle ultime udienze in tribunale.

Il documentario arriverà sulla famosa piattaforma di streaming il 28 settembre, un giorno prima della nuova udienza che potrebbe decidere la revoca della tutela legale; il padre Jamie recentemente ha fatto un passo indietro, dicendosi disposto a dimettersi dal suo ruolo per il bene di sua figlia e l’avvocato di Britney spera di riuscire a porre fine alla conservatorship entro la fine di questo autunno, come hanno riportato oggi TMZ e New York Times.

“Britney VS Spears” ripercorrerà i travagliati momenti del regime di tutela legale e il rapporto della popstar con il padre Jamie.

Nel trailer ufficiale condiviso poche ore fa dall’account Netflix si può ascoltare la voce di Britney in tribunale pronunciare: “Rivoglio la mia vita”, seguita da una serie di testimonianze ai microfoni di Erin Lee Carr, regista di importanti film su celebri casi giudiziari e anche di questo documentario.


Il trailer era stato preceduto da un teaser in cui si poteva ascoltare la voce della cantante di “Toxic” in una telefonata datata 21 gennaio 2009: "Salve, sono Britney Spears. Ho chiamato prima. Chiamo di nuovo perché volevo esser sicura che durante il processo per eliminare la ‘conservatorship’....".

Conservatorship è il nome dell'istituto legale che assoggetta al volere di terzi persone molto anziane o incapaci di intendere e di volere, come nel caso di Britney dopo il mental breakdown del 2007.


Tra i commenti al post Instagram che annuncia l’arrivo del documentario si nota quello di Sam Asghari, fidanzato e futuro sposo di Britney, che ha scritto: "Spero che il ricavato di questi documentari sia usato contro le ingiustizie.”

Foto: LaPresse

Pubblicato 23.09.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Adele ha una gomma da masticare di Céline Dion incorniciata in casa: ecco il video

rds_community_login

Cantanti Stranieri

L'artista di strada canta "All Of Me" di John Legend davanti John Legend: il video è emozionante

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Kanye West cambia look e modifica il suo nome: sarà solo "Ye"

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Selena Gomez e la scelta di abbandonare i social: “Farlo mi ha salvato la vita”

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Harry Styles reciterà nel prossimo film Marvel: sarà Eros

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Lenny Kravitz pubblica una dolcissima foto da bambino: ecco la reazione dei fan

rolling
×