icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Earth Hour 2021: la challenge di WWF per aiutare il pianeta. RDS sarà radio partner dell'evento

Una settimana di buone azioni per ridurre i rischi ambientali e salvaguardare il Pianeta

Il 27 marzo alle ore 20.30 in tutto il mondo scatterà l’Ora della Terra, l’annuale appuntamento proposto da WWF che mobilita tutti i cittadini invitandoli a fare un semplice quanto importante gesto: spegnere le luci per un’ora con l’obiettivo di dimostrare un impegno concreto per la salvaguardia del nostro Pianeta.

WWF in occasione dell'Earth Hour 2021 ha deciso di condividere con tutti una piccola challenge basata su cinque buone azioni per salvaguardare l'ambiente. Dal 22 al 26 marzo potrete scoprire delle piccole azioni quotidiane da realizzare finalizzate al benessere e alla tutela del pianeta. Ogni giorno della settimana, da lunedi a venerdi, bisognerà rispettare una linea di condotta green con l'obiettivo di aiutare la Terra.

Lunedì – Mobilità green


Basta davvero poco per ridurre le emissioni di CO2, usare mezzi a basso impatto ambientale è una soluzione. Anche in questo periodo cosi particolare, riuscire a contribuire alla riduzione di CO2 è possibile. Muoversi a piedi o in bici, sempre nel limite di quanto consentito dai DPCM, è un modo per aiutare l'ambiente. Diminuire il numero di auto in circolazione consentirà di ridurre la dipendenza energetica e risparmiare risorse non rinnovabili, renderà i nostri cieli meno grigi, l’aria più respirabile e le nostre città più vivibili.

Martedì – Abbigliamento a basso impatto


La seconda azione: dare nuova vita ad un vecchio capo abbandonato nell’armadio. Dai dati EEA negli ultimi 15 anni, la quantità pro-capite di abiti acquistati dai cittadini è aumentata del 40%. (Alt: Oggi ogni cittadino acquista il 40% di abiti in più rispetto a 15 anni fa).
Le risorse naturali che si nascondono nel nostro armadio: in primis acqua che serve dalla coltivazione delle materie prime e il petrolio, per i capi misti o sintetici come quelli realizzati in poliestere. E ancora, la produzione mondiale di tessuti produce 1,2 miliardi di tonnellate di emissioni di carbonio all’anno.
Il 30% degli abiti presenti nei nostri armadi non è stato usato nell’ultimo anno e molti dei nostri acquisti finiscono nella spazzatura. L’Italia detiene il record europeo: 450mila tonnellate di vestiti smaltiti in 1 anno e 7,2 kg di vestiti buttati per persona ogni anno.
Come ridurre l’impatto ambientale dei nostri vestiti? Dona nuova vita ad un capo abbondonato, riparalo e riciclalo. Prepara una busta con gli abiti che non metti più e regalala.

Mercoledì – Alimentazione sostenibile


La terza azione: cercare di fare pasti a km0. Il settore della produzione alimentare è il maggiore responsabile della perdita di natura e delle emissioni di gas serra (a livello globale).
Cambiare il modo di consumare significa scegliere di salvaguardare il Pianeta: una dieta ricca di varietà di alimenti vegetali (cereali, frutta, verdura, legumi) e moderate quantità di pesce e carne, simile alla dieta mediterranea è ampiamente riconosciuta per i suoi molteplici benefici per la salute e per il suo basso impatto ambientale. Cercare di ridurre l'impatto della nostra dieta sulla natura è possibile: consumando frutta e verdura di stagione è un buon punto di partenza.

Giovedì – Un mondo a basso uso di plastica


La quarta azione è a favore di una riduzione dell'uso di plastica. La plastica è un’invenzione a due facce: meravigliosa e terribile. La plastica ha stravolto i sistemi di consumo delle nostre società, acquisendo con l’usa e getta il primato della comodità. E' un materiale pensato per essere a “lunga conservazione” e proprio da qui ne derivano i rischi per l’ambiente perché la plastica non scompare mai, si frammenta solo in pezzi più piccoli.
Oggi si producono 396 milioni di tonnellate di plastica all’anno, 53 kg per ogni abitante del Pianeta. Solo poco più del 20% della plastica è stato riciclato o incenerito, tutto il resto è finito in discarica o direttamente disperso nell’ambiente e nel nostro corpo. Per salvaguardare la natura è fondamentale utilizzare sempre meno plastica, acquistando prodotti sfusi, e riutilizzando i contenitori.

Venerdì – Abitare green


La quinta azione: mostrare il pollice verde. Per rendere le città più sane e belle si può cominciare dal terrazzo o dal giardino. Ecco semplici consigli per contribuire ad accrescere la biodiversità della città, migliorare il microclima e l’aria.
Puoi attirare gli uccelli sul tuo terrazzo mettendo alcune piante in vaso, come biancospino, caprifoglio, melo selvatico e installare qualche nido artificiale o mangiatoia. Le piante aromatiche, come rosmarino, salvia, timo o lavanda, attraggono molte specie e sono utilissime in cucina. I rampicanti sulle pareti di casa diventano rifugi per piccoli rettili, divoratori di zanzare!

RDS sarà radio partner dell’evento Earth Hour 2021 accanto al WWF Italia.

Pubblicato 23.03.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Green

Formula E: come sono andate le gare della tappa italiana

rds_community_login

Green

Formula E: la tappa italiana con RDS per la mobilità sostenibile

rds_community_login

Green

Questo Natale, il cuore delle stelle è insieme a WWF per salvare le specie in pericolo

rds_community_login

Green

RDS è la radio partner della campagna WWF "A Natale mettici il cuore"

rds_community_login

Green

Il Tesoro Nascosto delle Isole Tremiti: lo straordinario documentario di National Geographic

rds_community_login

Green

Natale Reggaeton: scarica la canzone di Natale di RDS che aiuta l'ambiente

rolling
×