Cinema

David di Donatello, l’emozionante discorso di Eduardo Scarpetta che ricorda il padre scomparso

Condividi condividi
Pubblicato il 04/05/2022
Di Team Digital
David di Donatello, l’emozionante discorso di Eduardo Scarpetta che ricorda il padre scomparso


Tra i premiati della 67ª edizione dei David di Donatello c’è stato anche Eduardo Scarpetta, che si è portato a casa la statuetta per miglior attore non protagonista per la sua interpretazione di Vincenzo Scarpetta in “Qui Rido Io”, film di Mario Martone


La pellicola è dedicata all’iconica figura dell’autore e commediografo Eduardo Scarpetta, di cui l’attore de “Le Fate Ignoranti – La Serie” è discendente.


Nel ritirare il premio dell’Accademia del Cinema italiano sul palco di Cinecittà, accanto ai presentatori Carlo Conti e Drusilla Foer, Eduardo è apparso visibilmente commosso, sia in viso che nella voce. L’attore napoletano, famoso anche per i suoi ruoli ne “L’Amica Geniale” e “Carosello Carosone”, ha voluto dedicare un pensiero al padre scomparso quando era appena un bambino. 



“Mario (Martone, regista del film) mi disse che tutto nacque perché ha ritrovato il manoscritto originale di Qui rido io che mio padre Mario ha consegnato a lui 25 anni fa circa. Quindi oltre ad essere dedicato a Mario il premio è dedicato anche a mio padre Mario che io ho perso a 11 anni e mezzo. A Mario, a tutti quelli che mi hanno votato, a mia madre che mi sta guardando da casa e a mia sorella che è seduta lì. Evviva il cinema evviva tutto, tanta mer*a a tutti gli altri e grazie ancora!”


“Qui Rido Io” racconta la storia di Eduardo Scarpetta, padre di Titina, Eduardo e Peppino De Filippo, ed è stato candidato in ben quattordici categorie.


Tutti i vincitori dei David di Donatello 2022 li trovate qui.


Immagine di copertina: 


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI