icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Mattarella riceve gli azzurri e Matteo Berrettini: “Avete reso onore allo sport”

Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale la nazionale di calcio e il finalista del torneo di Wimbledon.

Pronti, vittoria e via! Subito dopo il trionfo nella finale di Wembley, i campioni d’Europa hanno fatto rientro in Italia, atterrando all’aeroporto di Fiumicino alle 6 del mattino, accolti dall’entusiasmo generale di quasi duecento tifosi e riportando il trofeo a Roma dopo 53 anni dall’ultima vittoria nella competizione continentale.
Dopo aver riposato in albergo a Roma, gli Azzurri si sono ritrovati alle 16:30 per dirigersi verso il Quirinale, dove ad attenderli c’era il Capo dello Stato Sergio Mattarella, primo supporter della nazionale nella finale di ieri sera assieme al Sottosegretario con delega allo sport Valentina Vezzali e grande protagonista dei social per celebrare la vittoria della nazionale italiana.
Una volta scesi dal pullman, in prima fila, il commissario tecnico Roberto Mancini e il capitano Giorgio Chiellini si sono diretti verso il Palazzo del Quirinale con in braccio l’ambito trofeo continentale.


Qualche minuto prima dell’arrivo della nazionale di calcio, anche Matteo Berrettini ha fatto il suo arrivo davanti al Palazzo del Quirinale. Il tennista, secondo classificato al prestigioso torneo di Wimbledon e primo italiano nella storia a disputare la finale, ha dichiarato: “Entrare a Wimbledon è una grandissima emozione, per me è stata una prima volta importante. Non so se ho ancora realizzato bene, è stato difficile gestire tutte le emozioni”.
 
Toccante il discorso del capitano della nazionale Giorgio Chiellini: "Vorremmo dedicare questa vittoria a Davide Astori, che ho conosciuto e che avremmo voluto qui con noi oggi".
Poi, rivolgendosi al Presidente della Repubblica, ha aggiunto: "Questa vittoria è per lei, che è stato il nostro primo tifoso, e ai milioni di italiani nel mondo che non ci hanno mai fatto sentire soli".

Il discorso di Mattarella


Mattarella ha ringraziato tutti gli artefici della vittoria all’Europeo di ieri, dal commissario tecnico Mancini ai calciatori fino allo staff tecnico.
“Ieri avete meritato di vincere, più di quanto non dica il risultato”, ha detto il Presidente della Repubblica. “Avete reso onore allo sport, per il legame che vi ha unito, manifestando armonia di squadra nel gioco e tra voi”.
Nel breve discorso del Presidente - “Non è il giorno dei discorsi, ma degli applausi”, ha detto - un pensiero anche per Matteo Berrettini: “Quel primo set vale una vittoria”, ha dichiarato Sergio Mattarella.
 
Gli azzurri sono ora attesi dal Premier Mario Draghi.
 

Foto: Quirinale

Pubblicato 12.07.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Attualità

Stop ai termini “Maschio” e “femmina” per i cavi: la proposta delle aziende audio americane

rds_community_login

Attualità

Le hostess di Lufthansa cambieranno il saluto a bordo perché non è neutro: ecco le alternative

rds_community_login

Attualità

Green pass obbligatorio per palestre, stadi e ristoranti: le ipotesi del Governo per frenare i nuovi contagi

rds_community_login

Attualità

L’infanzia di Matteo Berrettini: “Da bambino credevo di essere scarso a tennis”

rds_community_login

Attualità

Ecco perché Donnarumma non ha esultato dopo aver parato il rigore a Euro 2020

rds_community_login

Attualità

Mancini e Vialli: il loro è l'abbraccio simbolo di questo Europeo

rolling
×