Attualità

Mascherine, distanziamento e quarantene: le indicazioni del Ministero per il rientro a scuola a settembre

Condividi condividi
Pubblicato il 30/08/2022
Di Team Digital
Mascherine, distanziamento e quarantene: le indicazioni del Ministero per il rientro a scuola a settembre


Sono uscite le nuove linee guida del Ministero dell’Istruzione per l’anno scolastico 2022-23 e la novità che più balza all’occhio è l’addio alle mascherine.


“Alla riapertura delle scuole a settembre non sarà previsto l’obbligo di mascherine. Successivamente vedremo in base all’evoluzione della situazione epidemiologica”, ha affermato il Ministro della Salute Roberto Speranza aggiungendo poi: “Questo non vuol dire che non possa essere usata, il mancato obbligo non comporta che passi il messaggio che la mascherina sia inutile”


Sì, da settembre si rientrerà a scuola, ma le mascherine rimarranno a casa. Una regola per tutti gli studenti e le studentesse, eccetto per coloro che vivono delle fragilità che dovranno ancora indossarle.


Rientro a scuola: no mascherine e no distanziamento


Via le mascherine, ma anche fine del distanziamento interpersonale. Il Ministero dell’Istruzione, insieme all’Istituto Superiore di Sanità, il Ministero della Salute e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome hanno deciso di eliminare i dispositivi di protezione individuali e la regola del distanziamento tra persone.


“La mascherina si utilizza quando necessario. Se mi trovo in un posto senza areazione e al chiuso, anche se non c’è l’obbligo la uso. Non è vietato usarla, è uno strumento utile, uno scudo per evitare di prendere il Covid”, ha aggiunto Speranza.


Oltre studenti e studentesse che vivono una particolare fragilità, la mascherina dovranno indossarla anche il personale scolastico e le/gli insegnanti.


In caso di raffreddore, a differenza dello scorso anno, non sarà obbligatorio l’isolamento e il ritorno a casa, ma basterà indossare una mascherina chirurgica, non per forza FFP2.


In generale, tra le raccomandazioni, rimane il ricambio d’aria frequente, e rimane anche l’obbligo per la sanificazione ordinaria e straordinaria delle aule e dei locali scolastici tutti.


Scuola: cosa fare in caso di contagio?


“Per accedere ai locali scolastici non è prevista alcuna forma di controllo preventivo da parte delle Istituzioni scolastiche. Ma, se durante la permanenza a scuola, il personale scolastico o il bambino/alunno presenti sintomi indicativi di infezione da Covid viene ospitato nella stanza dedicata o area di isolamento, appositamente predisposta e, nel caso dei minori, devono essere avvisati i genitori”. Si legge sul vademecum pubblicato dal Ministero dell’Istruzione.


In caso di positività al Covid-19, studenti/esse o personale docente e scolastico, una volta tornati a casa devono stare in isolamento e fare la quarantena così come da regole generali (7 giorni per i vaccinati e 10 per chi non è vaccinato o ha fatto solo 2 dosi più di 120 giorni fa). Per poter poi rientrare a scuola, a prescindere dai giorni di quarantena, è necessario un tampone con esito negativo.


Scuola: cosa fare in caso di contatto con positivo?


Nel caso in cui si venisse a contatto con un positivo, anche per la scuola, si applicano le regole generali indicate dal Ministero della Salute il 30/03/2022.


“A coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2 è applicato il regime dell’autosorveglianza, consistente nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.”.


Se il quadro epidemiologico dovesse peggiorare?


“Nell’eventualità di specifiche esigenze di sanità pubblica sono previste le ulteriori misure, che potrebbero essere implementate, singole o associate, su disposizione delle autorità sanitarie per il contenimento della circolazione virale e la protezione dei lavoratori, della popolazione scolastica e delle relative famiglie qualora le condizioni epidemiologiche peggiorino”. Si legge sul sito web del Ministero dell’Istruzione.


Pochi giorni fa sono usciti i calendari scolastici 2022-23, con le date di inizio e di fine lezione, le festività e i ponti: “Scuola, i calendari scolastici 22-23 regione per regione”.


Foto: LaPresse.


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI