Attualità

La legge Sirchia ha fatto smettere di fumare gli italiani? Le statistiche dopo 20 anni

Condividi condividi
Pubblicato il 17/01/2023
Di Team Digital
La legge Sirchia ha fatto smettere di fumare gli italiani? Le statistiche dopo 20 anni


Il 16 gennaio del 2003 veniva approvata e applicata la legge Sirchia, ovvero l’emendamento che vietò in maniera definitiva il poter fumare nei locali pubblici al chiuso. Ad oggi sono vent’anni che la legge è attiva e c’è chi ha tirato le somme per capire se effettivamente i benefici sulla salute pubblica ci sono stati oppure no.


La legge è stata approvata nel 2003 e da lì, fino alla data definitiva di attuazione nel 2005, le abitudini sul fumo di italiani e italiane sono andate modificandosi giorno per giorno. Ecco che cosa è cambiato in Italia dalla legge Sirchia, in particolare in termini di salute pubblica.


Legge Sirchia: gli italiani fumatori sono diminuiti?


Ad oggi pare quasi impossibile che in passato si potesse fumare all’interno di bar, discoteche e persino ristoranti. Nel 2023 è normale dover uscire da un locale per accendersi una sigaretta e in aereo, in treno o sui bus quasi non vi è più nemmeno traccia di queste abitudini.


Come riporta Wired, le statistiche sull’influenza della legge Sirchia sui fumatori e sulle fumatrici italiane hanno portato evidenze molto positive.


Nel 2003 i fumatori over 15 anni erano il 33%, nel 2019 si sono ridotti al 22%. C’è stata una lieve risalita con la pandemia che ha riportato i dati alò 24,2%, minori comunque rispetto al 2003. Oltre alle percentuali sui fumatori attivi vi sono quelle legate alle malattie correlate al fumo; negli ultimi 20 anni sono diminuiti del 10% gli eventi cardiocircolatori e sono diminuiti del 10-15% gli accessi in pronto soccorso per attacchi d’asma. I benefici della legge Sirchia sono attribuibili anche alle persone non fumatrici che sono sottoposte al fumo passivo in percentuale nettamente minore.


Per quanto riguarda le sigarette elettroniche, i consumatori e le consumatrici di sigarette elettroniche in Italia sono il 2,4% (contro l’1,7% del 2019), mentre le sigarette a tabacco riscaldato si attestano al 3,3% (contro l’1,1% del 2019).


Foto: lilartsy Unsplash


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI