Attualità

Cucina elettrica o a gas? Ecco quale conviene di più per risparmiare

Condividi condividi
Pubblicato il 07/11/2022
Di Team Digital
Cucina elettrica o a gas? Ecco quale conviene di più per risparmiare


Nella situazione attuale contrassegnata dai rincari molti e molte di noi hanno messo in atto alcune strategie per poter risparmiare. Molte di queste strategie partono proprio dalla nostra casa per poter mitigare il prezzo delle bollette grazie ad un utilizzo più consapevole dei nostri elettrodomestici.


Oggi faremo un focus particolare sulla cucina, luogo in cui ci sono alcuni degli elettrodomestici più costosi che gonfiano le nostre bollette. Abbiamo già parlato dei modi per risparmiare usando in maniera consapevole il frigorifero, o le accortezze per mitigare i costi nell’uso della lavastoviglie, ed oggi vedremo come scegliere il piano cottura più efficiente ed economico.


Piano a induzione o a gas: quale consuma di meno?


La prima differenza tra il piano a induzione che utilizza l’energia elettrica e il più classico fornello a gas sta nella diversa dispersione del calore. Nel caso del primo c’è una maggiore efficienza poiché l’induzione trasferisce il calore direttamente nel recipiente di cottura (dall’85% al 90%), nel caso del secondo invece la dispersione di calore aumenta fino a far perdere il 50% di quello prodotto.


La seconda differenza, che è anche la considerazione più importante di tutte, è quella sul costo della materia prima. Vediamo le differenze:


  1. Costo del piano ad induzione: considerando il costo dell’elettricità ad inizio novembre di 0,50 centesimi all’ora e calcolando che il piano ad induzione consuma in media 1,5 Kw ad ora, usando tre piastre per preparare una possibile cena spenderemo circa 0,75 centesimi in un’ora.
  2. Costo del gas: in questo caso considerando che 1 metro cubo di gas costa poco più di un euro e produce 10,7 Kw, lo stesso pasto che con l’induzione costa 0,75 centesimi con il gas ne costerà 0,14 centesimi. Calcolando anche la dispersione di energia sopracitata andremmo comunque a spendere soltanto 28 centesimi.


In sostanza anche se il piano ad induzione è più pratico è allo stesso tempo più costoso. L’unica differenza arriverebbe dall’uso di una pompa di calore che renderebbe autonomi dal gas e potrebbe dunque diventare una soluzione più economica anche quella dell’induzione.


Per approfondire leggi anche:



Foto: Conscious Design Unsplash


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI