icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Bonus terme: ecco come funziona e chi può richiederlo

La data non è stata ancora annunciata ma il sito di Federterme ha creato un form da compilare per scongiurare il click day

A breve sarà possibile richiedere il Bonus Terme, l’incentivo approvato al Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di rilanciare il turismo locale sostenere tutte quelle strutture che a causa della pandemia sono state costrette a rimanere chiuse per molto tempo.

Il bonus è dedicato a tutti i cittadini residenti in Italia e non prevede limiti di ISEE. Coprirà il costo della prenotazione presso un centro termale aderente fino ad un massimo di 200 euro a persona. Se il trattamento dovesse costare di più, l’eccedenza sarà a carico del cittadino.

Sarà possibile richiedere il bonus solo una volta e, dopo averlo ricevuto, non sarà cedibile a terzi. Al momento non si ha ancora una data ufficiale per presentare le richieste, ma molti siti riportano come la più probabile quella del 15 ottobre. Nonostante siano stati stanziati 53 milioni di euro il rischio del cosiddetto click day è alto. Per rimanere informati su quando il sistema di erogazione del bonus sarà attivo, il sito di Federterme ha creato un form da compilare per tenere aggiornati tutti gli interessati.


Foto: Istock

Pubblicato 29.09.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Attualità

È stata presentata una petizione per chiudere “Squid Game”

rds_community_login

Attualità

Si spostano le lancette: ecco quando torna l’ora solare

rds_community_login

Attualità

Le hostess di Alitalia si spogliano per protesta: ecco il video del flashmob

rds_community_login

Attualità

Addio ad Alitalia, ecco come saranno gli aerei della nuova compagnia Ita Airways

rds_community_login

Attualità

Il porto di Los Angeles è bloccato e migliaia di navi attendono per scaricare: ecco le immagini

rds_community_login

Attualità

Possibili aumenti del canone Rai, l'ad Carlo Fuortes: “È sicuramente incongruo”

rolling
×