Attualità

Bollette sempre più salate: i dati allarmanti da Confcommercio

Condividi condividi
Pubblicato il 17/06/2022
Di Team Digital
Bollette sempre più salate: i dati allarmanti da Confcommercio


Le bollette continuano ad aumentare e per il settore terziario gli aumenti negli ultimi 4 mesi sono stati notevoli: elettricità +61% e gas +21%. Ne consegue che imprese e famiglie italiane si trovano e troveranno sempre più in difficoltà. Pagare le bollette per poter avere elettricità e gas a disposizione non sarà una spesa da poco conto. 


L’instabilità geopolitica, la guerra in corso in Ucraina e la dipendenza dalle materie prime dalla Russia hanno portato ad un notevole aumento dei prezzi per l’energia, una crescita che non sembra fermarsi. Considerando un intero anno, tra aprile 2021 e aprile 2022, gli aumenti della spesa annuale di elettricità e gas per il terziario sono ancora maggiori raggiungendo un incremento percentuale che va da +110% a +140%


Anche la spesa annua per il gas non è da meno. Nell’ultimo anno, da aprile 2021 ad aprile 2022, il settore alberghiero ha visto un +13.000 euro, i ristoranti +5.000 euro e i bar e i negozi di generi non alimentari hanno subito un rincaro del 110% circa


Allarme da Confcommercio 


“Le imprese del terziario stanno ripartendo, i segnali sono incoraggianti, soprattutto per la stagione estiva, ma l’incognita guerra e la crescita inarrestabile della spesa energetica frenano la ripresa. Il Governo deve intervenire per ridurre ancora di più e in modo strutturale i costi dell’energia. Le imprese non possono più sostenere questo peso”, ha dichiarato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. 


Sono dati che, come sottolinea la Confcommercio, devono far riflettere sulla situazione attuale. Nonostante l’annullamento temporaneo degli oneri di sistema deciso da Governo e gli interventi sulla fiscalità energetica il caro bollette continua ad incidere sul portafogli di famiglie e imprese.  


Secondo le stime dell’Osservatorio di Confcommercio la spesa annua in elettricità per il 2022 per un albergo medio può arrivare fino a circa 137.000 euro, con un incremento del 76%, per un ristorante fino ad oltre 18.000 euro (+57%), mentre per un negozio alimentare a 40.000 euro (circa il 70% in più), per un bar del 54% e per i negozi non alimentari l’aumento può arrivare fino all’87%. 


Una situazione davvero difficile per le imprese del settore terziario le cui difficoltà si rifletteranno anche sulle persone singole.  


Foto: Pixabay.


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI