icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
La pubblicità ora si fa sui finestrini dell'auto

Una start up ha ideato un nuovo modo di fare pubblicità adoperando delle superfici che ricordano lo specchio della tv, inoltre l'azienda potrebbe lanciare una nuova professione

Una start up è pronta a rivoluzionare la pubblicità per come eravamo abituati a vederla fino ad ora. Niente più schermi della tv ma qualcosa di simile. L'azienda in questione infatti rimodulando il concetto di spazio e schermo ha deciso di sperimentare la pubblicità su ruota, per strada.


Grabb-it è il nome della società che sta testando gli spot pubblicitari su delle forme simile agli schermi: i finestrini delle auto. Ebbene si, proprio all'interno dei box che si alzano e si abbassano, o i lunotti posteriori da cui di solito ci si affaccia per salutare o sbirciare il mondo esterno alle quattro ruote, presto potrebbero apparire video con sconti e offerte. La start up è all'avanguardia in questo settore ed ha sviluppato una tecnologia dedicata capace di proiettare inserzioni digitali su vetro.


Oltre alla pubblicità in sé che apparirà sui finestrini, il team dell'azienda potrebbe essere fautore di un nuovo modo di lavorare e di concepire lo spostamento in auto. Si chiama Ride Sharing il nuovo concetto di pubblicità su quattro ruote. Nel vendere il loro innovativo prodotto il team dell'azienda ha anche ipotizzato e sviluppato il modo per calcolare le visualizzazioni degli spot. Grabb-it utilizza un sistema di sniffing wifi anonimo per avere un’idea di quanti potenziali spettatori si trovino nella portata dello schermo e degli annunci. Non solo. A detta della stessa startup, il suo sistema è in grado di contare anonimamente le visualizzazioni delle pubblicità.


Il servizio offerto alle aziende, non solo apre le porte ad una nuova tecnologia, ma anche a nuovi lavori. Per gli autisti delle macchine pubblicitarie si apre la possibilità di un guadagno non da poco. La stima di compenso per chi si mette al volante si aggira intorno ai 300 dollari al mese (su una media lavorativa di 40 ore a settimana), così da coprire, per esempio, i costi del carburante o quello per i pagamenti delle auto. Insomma bisogna ingranare la marcia...


Fonte foto: Pexel

Pubblicato 28.08.2018

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Incidente in una fabbrica di dolci: 40 tonnellate di cioccolato per strada

rds_community_login

Viral News

Cosa cercano gli italiani su Porn hub? Ecco i dati del 2018

rds_community_login

Viral News

James Bond alza troppo il gomito, lo conferma questo studio scientifico

rds_community_login

Viral News

Questa è la pianta cibernetica che si muove da sola cercando la luce

rds_community_login

Viral News

Le bellissime foto dei vulcani cileni

rds_community_login

Viral News

I tifosi del Varese Basket cancellano le scritte dei vandali: «Non ci fermeremo mai, si rassegnino»

rolling
×