icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Non siamo soli: scoperto un segnale radio proveniente dallo spazio più profondo

Una scoperta rivoluzionaria, ma anche un grande rompicapo

Dal Dominion Radio Astrophysical Observatory, il centro nei pressi delle Okanagan Falls, in Canada, sono stati rilevati dei segnali provenienti da un punto situato a 1,5 miliardi di anni luce di distanza dalla Terra.

Ingrid Stairs, astrofisica dell’università della Columbia Britannica, e Shriharsh Tendulkar, docente dell’università McGill di Montréal, hanno individuato 13 lampi radio veloci e hanno pubblicato sulla rivista scientifica Nature i risultati di questa loro scoperta. Per i due studiosi questo risultato è tanto rivoluzionario quanto enigmatico, aprendo un ventaglio di ipotesi davvero ampio:

Non sappiamo ancora con che cosa abbiamo a che fare. Potrebbero essere stati emanati da un campo magnetico molto forte che si sta espandendo, due stelle di neutroni che si stanno unendo oppure, non possiamo escluderlo del tutto, da qualche sonda di fattura extraterrestre.

La natura di questi segnali, quindi, è ancora tutta da verificare. Per questo motivo i due studiosi hanno lanciato un appello a tutte le altre strutture accademiche disponibili per iniziare un percorso di cooperazione nell’analisi del fenomeno in questione.



Foto: Facebook

Pubblicato 10.01.2019

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Ecco qual è la password più usata al mondo

rds_community_login

Viral News

I delfini nuotano a fianco dei surfisti: un video emozionante

rds_community_login

Viral News

Ecco perché il selfie con questi due gorilla è diventato virale nel web

rds_community_login

Viral News

Gli uomini bassi sono i fidanzati ideali, lo dice questo studio

rds_community_login

Viral News

Un ex pescatore trova un “gratta e vinci” nel cestino e vince 100.000 euro

rds_community_login

Viral News

Salta il ponte in auto come nei Blues Brothers: guidatore e passeggera all’ospedale

rolling
×