icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Ottiene la separazione dal marito perché lui si era dichiarato single su Facebook

È successo in provincia di Reggio Calabria

Quando un marito tradisce la moglie non solo deve stare attento ai messaggi su WhatsApp che potrebbero essere utilizzati contro di lui in tribunale, anche modificare il proprio profilo Facebook può metterlo nei guai. Il tribunale di Palmi, in provincia di Reggio Calabria,  ha addebitato la separazione a un marito che aveva cambiato le proprie informazioni personali cambiandole da “sposato” a “single”.

Il giudice si è rifatto ad una precedente sentenza della Cassazione che aveva considerato nei giudizi con addebito non solo l’esistenza di una relazione extraconiugale ma anche i comportamenti che potevano ledere “la dignità e l’onore dell’altro coniuge”. Per il giudice, quindi, definirsi “single” su Facebook non rappresentava un’effettiva prova di tradimento dell’uomo, ma era sufficiente per addebitargli la separazione.


Foto di Archivio, via Pixabay

Pubblicato 26.02.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Il commovente messaggio di Scottie Pippen per il figlio Antron, morto all’età di 33 anni

rds_community_login

Viral News

Si tuffa nell'oceano ma non si accorge dello squalo bianco: il video

rds_community_login

Viral News

La webcam si attiva inaspettatamente: il deputato è nudo

rds_community_login

Viral News

Camminare velocemente fa bene al cervello: lo dice la scienza

rds_community_login

Viral News

Mette la casa sul suo pick up: le immagini del folle trasloco

rds_community_login

Viral News

Mamma anatra e il suo cuccio si perdono nel traffico di Torino, i vigili li scortano fino al Po

rolling
×