icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Emoji ai tempi del Covid-19: ecco come sono cambiate

La faccina che ride a crepapelle resiste nonostante il lockdown

L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo ed il lockdown necessario al fine di arginarla, ma che ci ha costretti a modificare il nostro stile ha modificato anche l'utilizzo di emoji. Emojiipedia, il sito di riferimento delle emoticons, ha elaborato un'analisi correlando l'impatto della pandemia al modo di comunicare attraverso le "faccine". Se gli smile restano sempre le emoji più diffuse attraverso le chat, le icone rappresentative di sentimenti più "negativi" stanno man mano salendo la vetta.


Il lockdown non ci ha permesso di uscire ed incontrare amici e parenti per diverso tempo, ma ci ha fatto sentire più uniti grazie a chiamate, videochiamate e messaggi. Secondo Emojipedia il sentiment diffuso è cambiato con lo scoppio della pandemia. L'invio di smiley, ovvero le faccine gialle che sorridono o che vogliono esprimere buoni sentimenti, pur rimanendo le più usate in assoluto, sono però calate del 5,63% rispetto ad aprile 2019, mentre quelle che rappresentano sentimenti negativi, quali rabbia, tristezza e sconforto, sono aumentate dell'1,97%. Il boom ha riguardato le faccine neutrali, dubbiose o perplesse, il cui invio, attraverso canali come Telegram o Whatsapp, è aumentato del 44,12% diventando il simbolo di questo periodo di incertezza e frustrazione che stiamo vivendo.

"Come tutti i dati, molte di queste evidenze possono essere lette in modi diversi" – si legge nel blog di Emojipedia – "è chiaro che nel mondo reale la nostra normalità è in cambiamento. Se, come e quando i cambiamenti impattino sulle comunicazioni digitali è un fenomeno interessante da monitorare. Per capire per esempio se le nostre vite digitali riflettano quelle reali o funzionino invece da via di fuga da esse è per esempio una considerazione individuale. Nonostante le difficoltà che molti stanno vivendo, però, le emoji positive rimangono al primo posto".


L'emoji che ride fino alle lacrime, dunque, resta al primo posto. Al secondo, in crescita dell'11,57% c'è la faccina che piange a dirotto mentre al terzo spunta quella con gli occhioni lucidi. Alla quarta posizione sempre lo smiley inclinato che ride a crepapelle e alla quinta - in crescita del 4% - arriva il cuore. Infine le stelline, lo smiley con gli occhi a cuoricino e le mani giunte in preghiera il cui invio sale del 25% rispetto al periodo pre-coronavirus.



Foto: Pexels

Pubblicato 14.05.2020

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Che spettacolo: ecco le sneakers Nike Air Max Lego

rds_community_login

Viral News

WhatsApp: ecco come chattare in 'modalità segreta'

rds_community_login

Viral News

Scopre che diventerà padre di tre gemelli: la sua reazione è esilarante

rds_community_login

Viral News

La spettacolare funivia che collegherà l'Italia alla Svizzera: sarà la più alta delle Alpi

rds_community_login

Viral News

I vostri figli non mangiano le verdure? È meglio non forzarli, lo dice questo studio

rds_community_login

Viral News

Chiude il reparto Covid al Pertini di Roma e riapre il Punto Nascita: la gioia delle ostetriche

rolling
×