Music Awards

Eurovision Song Contest 2022: scoppiano le polemiche per il tributo a Raffaella Carrà

Condividi condividi
Pubblicato il 11/05/2022
Di Team Digital
Eurovision: scoppiano le polemiche per il tributo a Raffaella Carrà


L’edizione 2022 dell’Eurovision è finalmente iniziata. La prima semifinale del contest ha raccolto ottimi risultati, convincendo 5.507.000 spettatori pari al 27% di share. Come ogni festival che si rispetti, però, non potevano mancare le polemiche.


I tre conduttori –  Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika – sono finiti al centro di molte critiche per via del tributo dedicato a Raffaella Carrà fatto durante la trasmissione. Era stata proprio la Pausini a ricordare quanto fosse doveroso ricordarla ma, il risultato, non ha soddisfatto i telespettatori.



Come spiega il Corriere, in tanti non hanno sopportato che il momento del tributo non fosse durato abbastanza – 28 secondi per l’esattezza – pochissimo per un personaggio così importante. “Raffaella Carrà non può essere liquidata con un ritornello di pochi secondi” – ha scritto un utente su Twitter – “Lei, che tanto ha sponsorizzato l’Eurovision anche quando non era il fenomeno di massa che è diventato oggi, meritava un po’ di rispetto in più! Tranquilla Raffa, per noi sei a Torino”. “Un ritornello non è un omaggio per lei. Meritava un po’ di più… Raffa. Sono arrabbiatissimo”, scrive un altro.



Questi sono solo alcuni dei tantissimi messaggi indignati pubblicati sui social nelle ultime ore. Va detto che i conduttori avevano già fatto intuire che non ci sarebbe stato molto tempo a disposizione. “Avevo proposto un tributo alla più grande di tutte” – aveva detto Laura Pausini nella prima conferenza stampa dell’Eurovision – “Purtroppo abbiamo un programma da seguire, l’Eurovision non è come Sanremo, dove puoi costruire una lista di cose da fare. Qui ci sono regole molto rigorose e ripetute anno dopo anno, non abbiamo molto tempo a disposizione. È tuttavia impossibile non menzionarla: lei è per me, per l’Italia, per la Spagna e per tanti altri Paesi in Europa, un’icona.”


Per quanto tutti oggi se la stiano prendendo con i conduttori, è chiaro che non sia stata una loro responsabilità. La prima semifinale ha proceduto con passo spedito, infilando un’esibizione dietro l’altra e concedendo pochissimi secondi agli altri tipi di interventi. È molto probabile che non sarebbe stato possibile dedicare più tempo, anche ad un’icona, indimenticata e indimenticabile, come Raffaella Carrà.


Foto: Twitter


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI