Cantanti Italiani

Caos su Fedez: il fratello di Emanuela Orlandi risponde alla battuta fatta a “Muschio Selvaggio”

Condividi condividi
Pubblicato il 25/01/2023
Di Team Digital
Muschio Selvaggio: l fratello di Emanuela Orlandi risponde alla battuta di Fedez


La gaffe di Fedez sul caso Emanuela Orlandi sta continuando a far discutere molto. Il cantante ha trattato l’argomento, sicuramente uno dei più delicati del passato recente e che tocca ancora la sensibilità di molti, nel suo podcast “Muschio Selvaggio” insieme al giornalista Gianluigi Nuzzi.



Fedez ha esordito dicendo: “Beh, innanzitutto possiamo dire, non l’hanno mai trovata”. Credeva che la battuta venisse colta ma, di risposta, ha avuto il silenzio. Nuzzi, preso in contropiede, ha commentato che questo si tratta di “black humor” e, cogliendo l’occasione così per spiegare la sua attitudine quando affronta i casi  di cronaca, ha ribadito che è un approccio “sideralmente antitetico” a quello che deve tenere un giornalista in queste situazioni.


Un’uscita infelice, quindi, ma che ha fatto salire il nome di Emanuela Orlandi in trend topic su Twitter generando moltissime critiche nei confronti del cantante.


La risposta di Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela


“Dai lo perdoniamo”. Intervistato da MOWMag Pietro Orlandi ha commentato che l’uscita di Fedez sia stata solo una battuta, sicuramente mal riuscita, ma che aveva l’intento di riportare in auge l’argomento da molti dimenticato. Non può negare che gli sia dispiaciuto sentirlo ridere sulla frase “la stanno ancora cercando”, dal momento che è che quello lui continua a fare da quarant’anni, ma gli sembrava evidente che non ci fosse alcuna volontà di offendere.


“Da 40 anni ci sono stati atteggiamenti molto più gravi da parte di intere istituzioni che dovrebbero far indignare molto di più di una, seppur fuori luogo, risata”


Foto: Twitter


Condividi condividi
Eventi

Scopri tutti gli eventi

In riproduzione
IL TUO PROFILO
Canzone associata: ,
Music For You
#1 - Episodio 1
10 Giu 2020 - 12:57
-3:44
Condividi l’episodio
APRI