icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Caccia all'UFO, i telescopi di tutto il mondo puntati per rintracciarlo

La collaborazione da parte di tutti i telescopi terrestri è stata fondamentale per scoprire l'origine dell'oggetto

Il 26 aprile scorso il telescopio Pan STARRS1, sulla cima del Monte Haleakala alle Hawaii, ha dato l'allarme UFO a tutti i telescopi terrestri, che normalmente collaborano nell'individuazione degli oggetti non identificati in avvicinamento alla Terra. Le uniche informazioni che si hanno, in quel momento, è che si tratta di un oggetto piccolo, che viaggia velocissimo ed è molto vicino al nostro Pianeta.

L'oggetto non identificato, in base alla traiettoria, avrebbe potuto atterrare o impattare sul nostro pianeta il giorno dopo. A questo punto viene lanciato l'allarme a tutti i telescopi terrestri che cominciano a monitorare la situazione. Cinquanta minuti dopo il telescopio di Xingming in Cina ottiene i parametri astrometrici: luminosità, posizione e movimento.

Alle prime luci dell'alba del 27 aprile l’Osservatorio di Tautenburg in Germania, che collabora con il Centro di Coordinamento per gli "Oggetti in Avvicinamento alla Terra" dell’ESA, tranquillizza tutti. Intercetta l'ipotetico UFO e ne svela l'identità. Non si tratta di una nave aliena, ma bensì di un asteroide che passerà vicino alla Terra, ma che non impatterà con il nostro pianeta.

Anche il Panoramic Survey Telescope e il Pan-STARRS della NASA confermano che si tratta di un asteroide che non colpirà la terra. L’oggetto verrà identificato con la sigla provvisoria di P29Zlf8. Il corpo celeste aveva pochi metri di diametro e anche se avesse colpito la Terra, non avrebbe fatto danni. Il nome definitivo dell'asteroide è 2020 HS7 ed è passato ad una distanza di 42.745 km dal centro della Terra alle 20:49:40 (ora italiana) del 28 aprile.
Il supporto operoso di tutti i centri di osservazione è stato prezioso per scoprire l'origine dell'oggetto non identificato e definirne la non pericolosità.

Foto: Facebook

Pubblicato 05.05.2020

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Che spettacolo: ecco le sneakers Nike Air Max Lego

rds_community_login

Viral News

WhatsApp: ecco come chattare in 'modalità segreta'

rds_community_login

Viral News

Scopre che diventerà padre di tre gemelli: la sua reazione è esilarante

rds_community_login

Viral News

La spettacolare funivia che collegherà l'Italia alla Svizzera: sarà la più alta delle Alpi

rds_community_login

Viral News

I vostri figli non mangiano le verdure? È meglio non forzarli, lo dice questo studio

rds_community_login

Viral News

Chiude il reparto Covid al Pertini di Roma e riapre il Punto Nascita: la gioia delle ostetriche

rolling
×