icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Compie 29 anni 'Mare mare', inno romantico di Luca Carboni

Il 2 gennaio del 1992 usciva "Mare mare" di Luca Carboni.

C'è un profondo e duraturo legame tra Luca Carboni e il mare, e - più in generale - verrebbe da pensare con l'estate, tra desiderio, riflessione e (talvolta) malinconia.
Non è un mare generico il suo, ma è precisamente - e aggiungiamo romanticamente - quella parte dell'Adriatico su cui si affaccia la Romagna. Un mare speciale, fatto di incontri, avventure, sogni, di cuori trovati e - di anno in anno - ritrovati per taluni, spezzati per altri.
Impossibile non far caso a tutto questo, da quando - era il 2 gennaio del 1992 - è uscita una delle sue canzoni più celebri: "Mare mare", secondo estratto dal quinto album in studio, intitolato appunto "Carboni" (album che contiene tra gli altri, "Ci vuole un fisico bestiale", "La mia città", "L'amore che cos'è", "Le storie d'amore").
"Mare mare" è il simbolo del viaggio, quello reale - questo sì - ma anche ideale. Un viaggio dunque, ma non un viaggio banalmente materiale e fine a se stesso quanto, a ben vedere, un viaggio interiore fatto di interrogativi iniziali e certezze finali "cosa son venuto a fare se non ci sei tu").
Brano introspettivo, in "Mare mare" il mare (per sua natura amato, ostile e infine rispettato) si mescola con l'uomo, e l'acqua diventa così l'habitat naturale di quest'ultimo: per similitudine, non è affatto ardito collegare il brano scritto da Luca Carboni al celebre quadro di Savador Dalì, "Ragazza alla finestra", dipinto in cui il paesaggio passa in secondo piano rispetto alla dimensione esistenziale della protagonista del quadro, che era poi Aña Maria, sorella dell'autore dell'opera.
Il testo di "Mare mare" è di Luca Carboni, mentre la musica è stata curata - oltre che dallo stesso Carboni - anche da Mauro Malavasi: con questa canzone, Carboni si aggiudicò il Festivalbar del 1992.

Compie 29 anni "Mare mare", inno romantico di Luca Carboni



Compie 29 anni "Mare mare": il testo della canzone


Ho comprato anche la moto
usata ma tenuta bene
ho fatto il pieno e in autostrada
prendo l'aria sulla faccia
Olè tengo il ritmo prendo un caffè
lo so
questa notte ti troverò
Son partito da Bologna
con le luci della sera
forse tu mi stai aspettando
mentre io attraverso il mondo
Alè questa notte mi porta via
olè questa vita mi porta via...
mi porta al mare
Mare, mare, mare
ma che voglia di arrivare lì da te, da te
sto accelerando e adesso ormai ti prendo
mare, mare, mare
ma sai che ognuno c'ha il suo mare dentro al cuore sì
e che ogni tanto gli fa sentire l'onda
mare, mare, mare
ma sai che ognuno c'ha i suoi sogni da inseguire sì
per stare a galla e non affondare no, no
Ma son finito qui sul molo
a parlare all'infinito
le ragazze che sghignazzano
e mi fan sentire solo
sì ma cosa son venuto a fare
ho già un sonno da morire
Va beh, cameriere un altro caffè
per piacere
alè tengo il ritmo e ballo con me
Mare, mare, mare
cosa son venuto a fare se non ci sei tu
no, non voglio restarci più no, no, no,
mare, mare, mare
cosa son venuto a fare se non ci sei tu
no, non voglio restarci più no, no, no,
mare, mare, mare
avevo voglia di abbracciare tutte quante voi
ragazze belle del mare, mare,
mare, mare, mare
poi lo so
che torno sempre a naufragare qui..


Immagine di copertina: cover album "Carboni"

Pubblicato 15 minuti fa

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Storia della musica

Il primo gennaio del 1997 usciva "Bella" di Jovanotti

rds_community_login

Storia della musica

I grandi della musica: Spice Girls

rds_community_login

Storia della musica

I grandi della musica: Michael Bublé

rds_community_login

Storia della musica

Robbie Williams: "Supreme" compie 20 anni

rds_community_login

Storia della musica

"My Heart Will Go On": il brano di Céline Dion che ha esaltato Titanic, compie 23 anni

rds_community_login

Storia della musica

U2: compie 32 anni "Angel of Harlem"

rolling
×