icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Il Principe William parla della morte di Lady Diana: 'Un dolore senza eguali'

Il Duca di Cambridge torna a parlare della sofferenza e della salute mentale in un video per la BBC

Il Principe William apre il suo cuore, ricordando la morte della madre, la Principessa Diana, parlando di "emozioni che ancora ribollono dentro di me" e descrivendolo come un "dolore senza eguali".
In un video per la BBC il Duca di Cambridge mostra nuovamente la sua immensa ferita, dopo la tragedia che ha strappato alla vita Lady Diana in quel terribile incidente avvenuto nel 1997. Sono passati più di venti anni, ma il dolore è ancora forte nel cuore del Principe che torna ad affrontare in pubblico le tematiche della perdita e dell'abbandono e della relativa importanza della parola come cura. "L'atteggiamento di rigidità considerato tipicamente britannico un tempo aveva un senso, - spiega l'erede al trono britannico - "ma la gente ha anche bisogno di rilassarsi e parlare delle proprie emozioni. Non siamo robot."

Il video-documentario per la BBC



La perdita di una figura così importante lo ha messo in condizioni di "condividere quel dolore con qualcuno, perché non prendesse il sopravvento e diventasse un problema più grave". Il tema della salute mentale è molto importante per il Principe William, così come per il Principe Harry. "Ho capito - ha inoltre aggiunto - come la morte può essere sempre dietro la porta. E anche in ambiti, come quelle dell'esercito, dove i sentimenti tendono a essere messi da parte, ho capito quanto ci sia bisogno di relazionarsi, di parlare". Il Duca si riferisce al progetto, da poco lanciato, legato alla salute mentale chiamato Shout. L'iniziativa prevede la possibilità di accedere attraverso una linea messaggistica, privata e sempre aperta, a un aiuto o un supporto rivolto 24 ore su 24 alle persone in difficoltà. "Chiunque ne sentisse il bisogno può farne uso ovunque si trovi: a casa, a scuola o sul bus. Dall’altra parte troverà dei volontari ben formati, abituati a lavorare al fianco di medici specializzati. La speranza è che in breve tempo la rete di volontari si allarghi, così da poter fornire supporto a sempre più utenti".


 










Visualizza questo post su Instagram



















 

3 years ago Catherine, Harry and I kicked off the Heads Together campaign with our fantastic charity partners. As part of the legacy of the @heads_together campaign we wanted to do our bit to make it easier for people to start to get the help they need. The Royal Foundation has made its biggest ever investment to do just that. And we want you to be a part of it. @giveusashoutinsta is a new textline that supports people who need advice in a tough moment. It operates 24-7, and connects people to trained volunteers who provide help at a time when it is most needed, enabling them to move from crisis to calm and to find longer term support. At the heart of Shout will be an incredible national volunteer community, one which needs to grow to allow us to support more people in crisis. I hope that many more of you will join us and be part of something very special — The Duke of Cambridge


Un post condiviso da Kensington Palace (@kensingtonroyal) in data:




Foto: Instagram

Pubblicato 20.05.2019

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Royal Family

La Regina Elisabetta cerca un organizzatore di viaggi

rds_community_login

Royal Family

Carlo e Camilla, aria di divorzio da 300 milioni

rds_community_login

Royal Family

Meghan Markle piange in tv: "Esisto ma non vivo"

rds_community_login

Royal Family

Kate Middleton perfetta anche a piedi nudi: le foto

rds_community_login

Royal Family

L'incontro commovente tra baby Archie e Desmond Tutu

rds_community_login

Royal Family

Harry e Meghan in Sudafrica ballano tra i surfisti di Waves for Change

rolling
×