icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
'Killing Me Softly': la versione R&B dei Fugees compie 24 anni

Contenuta dentro l'album "The Score", "Killing Me Softly" è stata lanciata il 31 maggio del 1996

Vero. La canzone in questione - "Killing Me Softly" - è una cover pubblicata il 31 maggio del 1996 dal gruppo hip-hop, Fugees. La versione originale, infatti, è stata composta da Charles Fox, mentre i testi sono di Norman Gimbel insieme con Lori Lieberman: la canzone divenne un successo nel 1973.

"Killing Me Softly": la versione R&B dei Fugees compie 24 anni



La versione dei Fugees (grazie soprattutto alla voce di Lauryn Hill) arriva subito in cima alle classifiche musicali e - nel 1997 - vince il Grammy per la migliore performance R&B di un duo o di un gruppo con Vocal, mentre con il videoclip, si sono aggiudicati l'MTV Video Music Award come miglior video R&B. "Killing Me Softly" è stata l'ultima canzone registrata dell'album, ma il successo del brano fu tale, che dovettero fare in modo di rallentarne l'esposizione, dal momento che "Killing Me Softly" rischiava di non far emergere un altro grande successo dei Fugees, ovvero la celebre "Ready or Not".

I Fugees: tra reunion e carriere soliste, è finito tutto


I Fugees già dal 1997 avviarono carriere soliste, e sciolsero il gruppo. Tuttavia, come sempre accade in queste circostanze, è prassi il ritorno di fiamma. Accadde nel 2005, con dei concerti live che non brillarono mai.
Si disse addirittura che il gruppo avesse in mente un nuovo album, album che non è mai arrivato. I rapporti all'interno della band, erano completamente saltati.
Per far capire quali fossero gli attriti interni ai Fugees, nell'agosto 2007, Pras Michel (rapper cofondatore dei Fugees) dichiarò:
Prima di lavorare di nuovo con Lauryn Hill, avrai maggiori possibilità di vedere Osama Bin Laden e George W. Bush da Starbucks a prendere un cappuccino, discutere di politiche estere, prima che ci sia una reunion dei Fugees.

Nello stesso anno arriva anche una dichiarazione che rende l'idea del vero problema della band, e tale dichiarazione è di Wyclef Jean, anche lui rapper haitiano che - come Pras Michel - ha dato vita ai Fugees. Il commento di Wyclef Jean a Blues & Soul, è dinamite:
Sento che il primo problema che deve essere affrontato è che Lauryn ha bisogno di aiuto... Secondo la mia opinione personale, quegli spettacoli di reunion di Fugees non avrebbero dovuto essere fatti, perché non eravamo pronti. Pensavo davvero che dovremmo prima di tutto andato in una stanza con Lauryn e uno psichiatra ... Ma, sai, credo che Lauryn possa ottenere aiuto. E, una volta che avrà risolto le cose speriamo che accada una riunione di Fugees corretta e duratura.

La Hill va detto - si sarebbe presentata in ritardo ai concerti (fino a due ore e oltre) e - non paga - avrebbe cambiato anche i suoi brani. Tutto ciò contribuì ad accrescere il malumore da parte dei fan, che fischiarono la cantante durante le sue esibizioni. Una volta, abbandonò il palco dopo essere appena arrivata e si rifiutò di risarcire gli spettatori. Ma le cose per la Hill, a questo peggiorano: nell'estate del 2012, viene accusata di errati conteggi, di frode fiscale o mancata presentazione delle imposte. Non di una vera e propria evasione, ma tanto basta alla fine, per portare la cantante dei Fugees agli arresti domiciliari.
Ma chi è sempre stato dalla parte della Hill, è Rohan Marley (figlio di Bob Marley) ex compagno di lei e che con lei ha avuto ben cinque figli. Le parole, nei suoi riguardi, sono e restano artisticamente lusinghieri:
Scrive musica in bagno, su carta igienica, sul muro. La scrive allo specchio se lo specchio fuma. Scrive costantemente. Questa donna non dorme.

Intanto i Fugees hanno trasformato il proprio studio di registrazione, The Booga Basement, in quella che può essere definita a tutti gli effetti una casa di transizione per giovani rifugiati haitiani che emigrano negli Stati Uniti d'America: questo è solo parte dell'impegno che Wyclef Jean e Pras Michel hanno dedicato al popolo haitiano, di cui loro stessi sono un simbolo.


Immagine di copertina tratta dalla pagina FB dei Fugees.

Pubblicato 31.05.2020

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Cantanti Stranieri

"Lambada": compie 31 anni il tormentone dei Kaoma che fece ballare il mondo

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Madonna si scatta un selfie in topless e lo condivide con i follower

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Completino intimo e curve mozzafiato, il nuovo video di Rihanna è bollente

rds_community_login

Cantanti Stranieri

"Don't Know Why" di Norah Jones compie 18 anni

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Morcheeba: "Rome Wasn't Built in a Day" festeggia 20 anni

rds_community_login

Cantanti Stranieri

Ecco il nuovo video ufficiale di “No Woman No Cry”, il grande successo di Bob Marley

rolling
×