Love your breast, wear a sport bra


Codice da incorporare

Pubblicato il 24/11/2017

C’è un accessorio che non dovrebbe mai mancare nella “gym bag” di ogni donna e che invece, molto spesso, viene dimenticato: è il reggiseno sportivo, componente imprescindibile della nostra routine di allenamento. Oltre a scarpe, maglia tecnica e leggings, infatti, un buon reggiseno sportivo, realizzato con materiali adeguati e pensati appositamente per contenere e sostenere il seno in movimento, deve farci compagnia durante il workout: è doveroso e necessario per salvaguardare la nostra salute. Sì, perché una recente ricerca* internazionale ha messo in luce uno scenario non proprio positivo sulla consapevolezza femminile rispetto all’importanza del reggiseno sportivo durante l’attività fisica: per esempio, più del 40% delle donne che fa sport non utilizza un reggiseno sportivo adatto al proprio corpo! E se allenarsi con un reggiseno adeguato al proprio fisico e all’attività che si pratica è una buona norma per tutte le ragazze, diventa importantissimo man mano che aumentano la taglia e anche l’intensità dell’allenamento. Forse è il caso di ricordare che il seno di una donna non ha muscoli ed è mantenuto al suo posto in larga misura da un solo legamento. Durante il fitness il seno si muove non solo in su e in giù, ma anche da lato a lato e, in parte, avanti e indietro. Per darvi un’idea, pensate che durante una corsa di un solo chilometro, il nostro seno subisce oscillazioni per circa 40 metri. Questi movimenti, oltre a essere fastidiosi, rischiano di causare dei danni ai delicati tessuti che sostengono il seno e alla sua compattezza. Utilizzare un buon reggiseno sportivo riduce il movimento verticale del 66%, e ha un effetto analogo su quello orizzontale.

Sul mercato sono disponibili modelli per ogni esigenza, realizzati con materiali hi-tech e specifiche tecnologie per garantire il massimo in tutte le attività sportive, palestra compresa. Per il fitness, nello specifico, è necessario orientarsi su un modello di reggiseno sportivo facile da indossare, che si modelli esattamente sulle proprie forme e che ci dia la sensazione di dimenticarsi di averlo addosso! Un buon plus è rappresentato dalle spalline regolabili, ideali per assecondare correttamente tutti i movimenti, anche quelli più impegnativi.

Inoltre, un buon reggiseno sportivo deve essere realizzato in tessuto tecnico traspirante e termoregolatore, per garantire un contatto con la pelle saldo e asciutto, contribuendo alla comodità della calzata ed eliminando il rischio di frizioni e fastidi mentre si eseguono le sequenze di esercizi. Chi ha un seno generoso deve necessariamente optare per un modello che sia regolabile anteriormente e posteriormente, che garantisca un sostegno eccellente anche negli allenamenti più intensi.

Ricordiamo infine che chi pratica fitness in maniera costante dovrebbe cambiare il reggiseno ogni anno, o più frequentemente in base all’utilizzo, al numero di reggiseni utilizzati, ai numeri di lavaggi e ai cambiamenti del corpo. E adesso siamo davvero pronte a eseguire gli esercizi per i nostri amati pettorali…

#befit

*Ricerca internazionale condotta per conto del brand americano Brooks.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato