Video News 21/05/2015


Codice da incorporare

Pubblicato il 21/05/2015

Roh – Pero – Oltre 600 filantropi dal mondo a Milano per discutere temi di Expo 26esima conferenza di EFC, che raggruppa 270 fondazioni. I filantropi di tutto il mondo si danno appuntamento a Milano, città di Expo 2015. Più di 600 delegati sono arrivati per partecipare alla 26esima conferenza e assemblea generale di EFC European Foundation Centre, associazione che conta tra gli oltre 270 membri le principali fondazioni e corporate funders attivi in ambito filantropico nel mondo. Riuniti al centro congressi Mico, hanno concluso la prima giornata di lavori con una cena alla Cascina Triulza, padiglione della società civile sul sito espositivo, scelto per la comunanza dei temi trattati. Il Chief esecutive di EFC, Gerry Salole.

“I temi della nostra discussione sono gli stessi, cibo, benessere, giovani, lavoro e resilienza delle comunità. Le fondazioni fanno sempre qualcosa per il bene pubblico con risorse private”.

L’importanza e la condivisione dei temi sviluppati, in particolare sostenibilità e possibilità di dare nutrimento non solo materiale a tutti, hanno stimolato la decisione di Fondazione Cariplo di organizzare e sostenere l’evento in collaborazione con altre 9 fondazioni italiane. Rocco Corigliano, consigliere di Fondazione Cariplo e presidente dell’Host committee.

“Sappiamo tutti come è la situazione del nostro bilancio pubblico, lo stato non può pensare di intervenire in tutti i settori, le fondazioni hanno il compito di arrivare dove lo Stato non riesce più e cercare di fare il possibile di alleviare le condizioni dei più deboli. Il problema è anche sensibilizzare le istituzioni sui problemi della sostenibilità e della nutrizione di tutti”.

Le fondazioni sono laboratori ideali per fare innovazione, spiega Sergio Urbani, segretario generale della Fondazione Cariplo.

“Confrontandoci portiamo in campo le migliori pratiche di ciascuno e ci stimoliamo e ispiriamo, vedendo se siamo bravi o meno”.

La conferenza di Milano ospita per la prima volta relatori e ospiti internazionali come Kumi Naidoo direttore esecutivo internazionale di Greenpeace e Harish Hande, managing director di Selco, società indiana che fornisce tecnologie sostenibili e servizi energetici ai mercati rurali di India e altri Paesi in via di sviluppo

La serata alla Cascina si è conclusa con lo spettacolo Bloom, organizzato dalla Casa dell’ArtEducazione di Milano, che opera con i ragazzi a rischio esclusione sociale.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato