Ultimo collegamento dall’Iss di Nespoli: “Vorrei andare su Marte”


Codice da incorporare

Pubblicato il 11/12/2017

Roma – Ultimo colloquio dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) per l’astronauta Paolo Nespoli, che a breve rientrerà sulla Terra. Nel corso di una chiacchierata con la ministra dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca Valeria Fedeli all’Auditorium dell’Asi (Agenzia spaziale italiana), Astropaolo, che si trova nello spazio dal 28 luglio scorso, ha raccontato:

“Aspettiamo con ansia il tuo ritorno, che dovrebbe avvenire il 14, di dicembre”

“Sì oramai sono rimasti solo un paio di giorni alla fine della missione, stiamo chiudendo con le attività, la stazione d’altronde non è che chiude con noi, la stazione è un laboratorio, una casa laboratorio che continua indipendentemente dagli astronauti che sono a bordo”.

“E’ un piacere e un onore avere avuto la possibilità di essere qui nello spazio a lavorare, a rappresentare l’agenzia spaziale italiana e l’agenzia spaziale europea e a portare un pezzo di Italia nello spazio”

Cosa ti è mancato mentre stavi nella Stazione spaziale internazionale? “Il fatto di essere in assenza di gravità, il fatto di poter guardare la terra dà sicuramente delle sensazioni forti e incredibili, ma se proprio devo dire che cosa mi manca, sicuramente mi manca la famiglia, mi mancano gli amici, mi manca la capacità di staccare un attimo se ho voglia, andar fuori, mangiare una pizza in tranquillità, godermi il sole e sentire gli odori e i sapori della natura”

“Una domanda: fatta la sana pausa per un certo periodo, ma su Marte ci vuoi andare?” “Andare su Marte è un po’ il sogno di tutti gli astronauti, anche di tanti non astronauti, ma se ad oggi a un astronauta gli chiedessi ‘vorresti andare su Marte?’, la risposta è praticamente ovvia, è come chiedere a un bambino se vuole un gelato in piena estate. Sicuramente andrei su Marte, se avessi la possibilità ci andrei, perché no, anzi mettetemi in lista tra quelli che vogliono andare su Marte”.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato