Turismo, le Maldive tornano in cima ai desideri degli italiani


Codice da incorporare

Pubblicato il 27/03/2017

Milano – Maldive di nuovo tra le destinazioni preferite dagli italiani: gli atolli dell’arcipelago, dopo una fase, oggi archiviata, di decrescita nel numero dei visitatori tornano ad essere in cima ai desideri dei viaggiatori europei, e italiani in particolare. E al mercato italiano, quindi, guardano con interesse le ultime iniziative del gruppo Crown & Champa Resorts presentate a tour operator e stampa specializzata, nelle ultime settimane di marzo, con una serie di incontri a Roma e Milano. “La punta di diamante dell’offerta è l’Hurawalhi Island Resort & Spa che ha aperto nel dicembre 2016 – spiega Paola Vasta, sales & marketing representative per l’Italia del gruppo Crown & Champa Resorts – Offre 90 diverse ville di metratura minima di 100 metri quadrati, e la peculiarità di scegliere una villa con vista sul tramonto”.

A rendere ancora più esclusiva l’offerta dell’Hurawalhi Island Resort è la possibilità di accedere al ristorante subacqueo più grande del mondo, e unico con vista sulle bellezze marine a 360 gradi. Ma esperienza esclusiva e lusso non devono di certo voler dire meta irraggiungibile. “L’Hurawalhi Island Resort si pone come un ‘lusso accessibile’ – conferma Vasta – Il range di prezzo va dai 400 agli 800 dollari a notte e oltretutto è uno dei pochissimi 5 stelle in tutte le Maldive ad offrire la formula all-inclusive, che prevede quindi la possibilità di gustare, perché no, anche lo champagne”.

Per il 2017 il gruppo Crown & Champa Resorts, ha in programma il lancio anche di un’altra importante offerta: “Abbiamo una bellissima novità che è il Kudadoo Private Island by Hurawalhi – dice la rappresentante del gruppo Crown & Champa Resorts – Sarà un’isola molto esclusiva, con solo 15 ville di 300 metri quadrati, tutte con piscina e vista sul tramonto”.

Proposte che il mercato italiano sembra bene apprezzare. “Gl italiani sono tra i primi tre mercati di rifrimento per le Maldive, di fatti rappresentano circa l’80 per cento delle presenze annuali” conclude Vasta.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato