Ambiente, il Treno Verde pronto per un altro viaggio

Pubblicato il 23/02/2016

Roma – Il Treno Verde è pronto per un nuovo viaggio.

Dal 26 febbraio al 9 aprile il convoglio di Legambiente e Ferrovie dello Stato farà tappa in undici città d’Italia per sensibilizzare i cittadini sul tema dell’inquinamento atmosferico e del cambiamento climatico, promuovendo però anche le tante buone pratiche esistenti.

A bordo del treno ambientalista c’è infatti una mostra sulle smart cities, sugli ecoquartieri, sulle iniziative e i progetti legati a stili di vita più sostenibili.

Nel suo viaggio da Novara a Cosenza, il convoglio racconterà e darà spazio alle esperienze virtuose messe in atto da quei Comuni che hanno avuto il coraggio di scommettere sulla rigenerazione urbana, sull efficienza energetica, sulla mobilità sostenibile.

La presidente nazionale di Legambiente Rossella Muroni ha descritto così l’edizione 2016 dell’iniziativa: “Parliamo di mutamenti climatici e di città. Del ruolo strategico che possono avere le nostre città per contrastarli, proprio perchè nelle città spesso ci sono le conseguenze più estreme del cambiamento del clima e quindi riaprtiamo da qui, dai nostri centri urbani per dire ‘stop’ al consumo di suolo, e sì alla rigenerazione, al trasporto collettivo, a tutte quelle misure che possono rendere le città luoghi più sicuri ma anche più piacevoli da vivere”.

La mostra è stata inaugurata da Barbara Degani, sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, da Gioia Ghezzi, presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato e da Renato Mazzoncini, amministratore delegato, che ha apprezzato in particolare lo speciale percorso didattico sui mutamenti climatici pensato per i ragazzi delle scuole: “Sono molto appassionato di questi temi della sostenibilità e quindi mi fa molto piacere, l’impressione è ottima – ha sottolineato -. Direi che c’è spazio per fare un bel lavoro di crescita dei ragazzi che lo visiteranno nelle prossime settimane, quindi bene!”.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato