Allarme a Genova per nuovo sversamento idrocarburi nel Polcevera


Codice da incorporare

Pubblicato il 03/05/2016

Genova – Nuovo allarme a Genova per un altro sversamento di idrocarburi nel torrente Polcevera dopo quello avvenuto il 17 aprile 2016 a seguito della rottura di una conduttura dell’oleodotto della raffineria Iplom di Busalla. Un forte odore di benzina è stato avvertito poco prima delle 20 di lunedì 2 maggio nel quartiere di San Quirico, all’altezza del ponte Tullio Barbieri.

Sul posto, allertati dagli abitanti della zona, sono intervenuti gli uomini della protezione civile e i vigili del fuoco, che hanno posizionato panne assorbenti nel letto del torrente e cosparso la macchia oleosa di liquido schiumogeno per

limitare le esalazioni ed evitare incendi. Le origini e le cause della perdita, di dimensioni molto più contenute rispetto alla precedente, sono ancora da accertare.

Un sopralluogo nell’area interessata dallo sversamento è stato effettuato dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, accompagnato dal sindaco di Genova, Marco Doria e dal governatore della Liguria, Giovanni Toti. “La situazione – ha spiegato – è sotto controllo. Non c’è emergenza. Sono

venuto a rendermi conto di persona perché un po’ di apprensione c’era visto quello che era capitato nei giorni scorsi”.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato