Duran Duran ospiti di RDS


Codice da incorporare

Pubblicato il 22/10/2015

Non sono molte le band che riescono, dopo anni e anni di carriera, a stupire ancora, a percorrere nuove strade e a creare musica che finisce tra le prime hit.

Anche quest’anno i Duran Duran confermano di far parte di questo gruppo di band con il loro nuovo album – il 14° della loro carriera .

PAPER GODS segna un nuovo inizio nella storia della band, con una lista di collaboratori illustri tra cui Nile Rodgers, Mark Ronson, Mr. Hudson, Janelle Monae, John Frusciante, Kiesza e Davide Rossi.

“Siamo riusciti a trovare un’ispirazione completamene nuova in questo album”, dice il tastierista della band ed esteta alla massima potenza, Nick Rhodes.
“L’altro giorno parlavamo dei gruppi che sono in giro da molto tempo – alcuni nostri contemporanei ed altri, ancora più vecchi – ce ne sono solo una manciata che ancora fanno concerti, e ci siamo detti ‘quali loro album abbiamo?’ È stato difficile rispondere.”

Simon LeBon ha una teoria sul perché i Duran Duran sono ancora amici e sul fatto che ancora  fanno bella musica convincente 37 anni dopo essersi formati a Birmingham.

“Credo che alcuni artisti, quando cominciano ad avere una carriera abbastanza lunga, si sentano come se stessero scalando una parete rocciosa – guardano giù. Se lo fai, dal punto di vista musicale, sei finito. Lo capisci subito quando qualcuno compone cose  pensandoci un po’ troppo, o cercando di indovinare i gusti della gente  invece di scrivere musica che  li possa ancora esaltare. Noi non abbiamo mai cercato di adeguarci a nessun tipo di gusto”. Anche le politiche interne ad un gruppo sono importanti, dice. “Penso che parte della nostra forza sia dovuta alla tensione della nostra musica, che probabilmente deriva dalla tensione interna al gruppo. Quando sei giovane non hai paura di far arrabbiare la gente e penso che ci possa capitare ancora oggi, a volte. Ma le parole dure vengono perdonate. Io e Nick possiamo accapigliarci per ore su una testo o un passaggio musicale, tanto che da fuori può sembrare che ci odiamo, ma in realtà ci amiamo profondamente”.

“Ne abbiamo passate tante insieme, come gruppo” dice John Taylor, “ora è arrivato il momento del ‘Conosci Te Stesso’. A questo punto della nostra carriera, tutto sta nell’entrare in contatto con la tua vera identità e far uscire la forza dalla conoscenza acquisita durante questo incredibile viaggio, un viaggio che ancora continua. Penso che si percepisca nelle nuove canzoni: ci sono ancora cose che possiamo imparare dagli e degli altri, dal punto di vista sia personale che musicale”.

IMG_1935
Paper Gods
Edizione Standard

Paper Gods (featuring Mr Hudson)
Last Night in the City (featuring Kiesza)
You Kill Me with Silence
Pressure Off (featuring Janelle Monáe & Nile Rodgers)
Face for Today
Danceophobia (featuring Lindsay Lohan)
What Are the Chances? (featuring John Frusciante)
Sunset Garage
Change the Skyline (featuring Jonas Bjerre)
Butterfly Girl
Only in Dreams
The Universe Alone

Tracce bonus Edizione Deluxe
Planet Roaring
Valentine Stones
Northern Lights

Duran Duran Ospiti di RDS

Il 22 Ottobre i Duran Duran sono stati ospiti della Radio 100% Grandi Successi per parlarci del loro nuovo album.

Ecco il video dell’incontro!

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato