NASA: ristabiliti i contatti con una navicella dopo tre anni

13 settembre
nasa

Ormai, sentire parlare di “missione spaziale extraterrestre” non è più una novità, anzi. Infatti, sono sempre in aumento gli stati che danno vita a delle missioni speciali per trovare nuove forme di vita nello spazio. Poi, però, dopo che si annuncia la missione e la sua partenza, quasi mai si riesce a sapere come sia andata a finire. Ma può anche succedere altro: veder riapparire navicelle di missioni che ormai sembravano essere compromesse. Questo è quello che è successo in questi giorni. La NASA, infatti, ha dichiarato di essere riuscita a ristabilire i contatti con la navicella Stereo-B, parte del programma Solar Terrestrial Probes per lo studio del sistema Terra-Sole, missione lanciata nel 2006 (con cui la Nasa aveva perso i contatti nel 2014). Come rivelano dalla NASA, per questo ritrovamento bisogna dare merito all’attività del Deep Space Network della NASA, che traccia e comunica con le missioni spaziali. Ciò che resta da capire, però, sono le condizione tecniche e strumentali della navicella. Maggiori info sulla missione Stereo, qui.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato