Bere birra ed essere pagati? Si può, ecco l’offerta di lavoro

29 settembre
birra

Bere birra ed essere pagati? Adesso, è davvero possibile. Ad annunciarlo è l’azienda Meantime Brewing Company, che sul suo profilo LinkedIn ha iniziato così il proprio particolare annuncio:

“Avete mai sognato di venire pagati per bere birra? Beh, il sogno potrebbe realizzarsi presto, dato che stiamo cercando bevitori da stipendiare per assaggiare nuove birre. Sì, potrebbe essere il miglior lavoro del mondo”.

Il birrificio londinese, infatti, sta cercando qualcuno per provare e valutare, in modo part-time, i suoi nuovi prodotti. Ma attenzione, perché non basta amare la birra, bisogna avere diversi requisiti, ossia, sapere tutto sul lievito, sul malto, sui luppoli e avere una buona conoscenza del mercato e una notevole attenzione verso le nuove tendenze. Il candidato che rispecchierà tutti questi requisiti e verrà scelto, lavorerebbe per tre ore tutti i venerdì mattina e riceverebbe uno stipendio, come lo definisce il birrificio, “Competitivo… con birre incluse”
Per chi è interessato e si sente in possesso dei requisiti richiesti, l’azienda spiega anche cosa bisogna fare per candidarsi:

“Scrivete un post di 30 parole su LinkedIn con le motivazioni per le quali dovremmo scegliervi. Sentitevi liberi di usare video o foto e assicuratevi di includere l’hashtag #pickmemeantime per farvi trovare. Valuteremo il vostro profilo e stileremo una lista di tre possibili candidati per un giro di assaggio-birra finale”.

Qui trovate l’annuncio pubblicato su LinkedIn.

Bere birra ed essere pagati? Si può, ecco l’offerta di lavoro

Un post condiviso da Meantime Brewing (@meantimebrewing) in data:

Un post condiviso da Meantime Brewing (@meantimebrewing) in data:

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato