10 cattive abitudini che non giovano alla giornata lavorativa

07 aprile
cattive abitudini

‘Il mattino ha l’oro in bocca’ (cit.) per questo sarebbe meglio focalizzare tutte quelle cattive abitudini che non giovano a fa decollare nel migliore dei modi la giornata lavorativa. Gesti, pensieri, parole e convinzioni che spesso ripetiamo non assicurano la giusta carica per affrontare al meglio il lavoro. Anzi, ci lasciano già alle prime luci del mattino scarichi, confusi e svogliati.
Secondo quanto riportato dall’Indipendent esistono 10 cattive abitudini di cui dovremmo liberarci per non compromettere il buon inizio della giornata lavorativa.

10 cattive abitudini da evitare nei primi 10 minuti lavorativi

1. Arrivare in ritardo. Non essere puntuale rallenta fin da subito la marcia adatta ad affrontare al meglio il lavoro. Una cattiva abitudine che mette a repentaglio la giornata lavorativa ancor prima che inizi.

2. Non dare il buongiorno ai colleghi. Iniziare la giornata lavorativa salutando i colleghi d’ufficio è fondamentale per creare un ambiente piacevole per se stessi e per gli altri. La disponibilità rafforza anche la produttività.

3. Il caffè. Secondo alcuni studi l’ora migliore in cui bere caffè è alle 9.30. Questo perché l'”ormone dello stress”, che regola l’energia raggiunge il picco tra le 8 e le 9 del mattino. Meglio quindi non berlo appena svegli.

4. Rispondere subito a tutte le email. Appena aperta la casella di posta elettronica si ha la tentazione di rispondere immediatamente a tutti. Sbagliato. Secondo gli esperti i primi 10 minuti al lavoro dovrebbero essere impiegati per leggere bene il contenuto di ciascuna email, prendersi il tempo quindi per valutare e rispondere correttamente in ordine di importanza.

5. Immergersi nel lavoro senza avere una scaletta mentale. Per garantire produttività è bene schematizzare, almeno mentalmente, tutta la giornata lavorativa.

6. Svolgere i compiti più semplici per primi. Gli esperti dimostrano come sia più efficiente lasciarsi a fine giornata, quando si è più stanchi,i compiti più semplici da svolgere.

7. Essere multitasking. Fare troppe cose insieme potrebbe sembrare gratificante, eppure sarebbe meglio non disperdere inutili energie ma preferire svolgere una cosa alla volta.

8. Pensare negativamente. Torti, frustrazioni, preoccupazioni levano solo preziosa energia alla giornata lavorativa. Meglio lasciarli fuori, se necessario, potrete sempre tornarci su dopo il lavoro.

9. Avere una riunione. Iniziare la giornata lavorativa con una riunione potrebbe rivelarsi come una grande perdita delle proprie risorse cognitive. La mattina dovrebbe essere dedicata ai compiti che richiedono una maggiore concentrazione, come scrivere.

10. Non seguire una routine. Secondo gli scienziati attenersi a una routine fa sì che il cervello attivi una specie di ‘pilota automatico’ così da poter usare tranquillamente la propria energia mentale per cose più importanti.

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato