Valentino Rossi, cerca l’impresa: ma le parole di Michael Van Der Mark sono da applausi

21 settembre
valentino rossi

Valentino Rossi cerca l’impresa. Dopo essersi fratturato, 22 giorni fa, tibia e perone, allenandosi con l’enduro, è pronto al rientro. Il campione italiano, infatti, ha compiuto 20 giri a Misano per testare la sua condizione e vuole assolutamente esserci per il GP di Spagna. A dichiararlo è stato lo stesso Rossi:

Vado ad Aragon, e proverò a correre. Se mi daranno il via libera, avrò la vera risposta al termine della prima sessione di libere. Perché guidare una M1 è una sfida molto più impegnativa che i 20 giri compiuti a Misano con la R1. Vedremo. Appuntamento ad Aragon!

Vale, dopo aver dato forfait per il GP di San Marino, non vuole stare fermo ai box a guardare, e appunto, è volato in Spagna per tentare l’impresa. Un’impresa che, però, come lui stesso ha affermato non dipende solamente da come si sente lui, ma anche e soprattutto dal responsabile medico del circuito, che nelle prossime ore visiterà il campione italiano per capire se è realmente idoneo a correre. Qualora l’idoneità dovesse arrivare, Valentino venerdì mattina alle 10 inizierà a girare per le prime prove libere. E li capirà se realmente riesce a sopportare lo sforzo, oppure no e dare, quindi, appuntamento ai suoi fan alla gara di Motegi (Giappone), del 15 ottobre. Se Vale non dovesse farcela, la MotoGP avrà un nuovo debuttante: Michael Van Der Mark. Il pilota 24enne olandese, però, è un grande tifoso di Valentino e le sue parole non possono far altro che incoraggiare il pilota italiano:

Se non potrò debuttare in MotoGP, avrò comunque l’opportunità di veder correre Rossi dal vivo.

Valentino Rossi, cerca l’impresa: “Vado ad Aragon e proverò a correre”

vedi anche

COMMENTI

    Nessun commento ancora pubblicato