Max Pagani

Conduttore radio televisivo da 30 anni, giornalista da quasi 20, docente di comunicazione sociale da 1, sorgo prima dell’alba da 15…quindi capirete al volo che vita privata e lavoro hanno viaggiato parallelamente qualche volta, mischiandosi spesso.

Come giornalista ho avuto lunghe relazioni con qualificati editori (RMC,RTL,RDS), come conduttore televisivo brevi,ripetute e intense (RAI1 o Canale 5).

Per un errore di protocollo sono passato di fianco alla limousine del Presidente degli Stati Uniti e confesso di aver avuto la tentazione di rigargli la fiancata, per un miracolo di protocollo (che altro?) sono stato presentato come vaticanista a Giovanni Paolo II e…santo subito…non mi ha scomunicato, ho intervistato Presidenti del Consiglio e molti ministri tranne uno che avevo già evitato come dentista, ho vinto un PREMIO per il giornalismo d’inchiesta con la Gabanelli e ancora mi chiedo perché non abbia dedicato un servizio di Report al perché, non ho fatto il militare ma ho presentato il programma dell’Esercito Italiano, ho accettato uno scambio di occhiali (solo quello per fortuna) con Elton John e uno di giacca con una famosissima top model (purtroppo solo quello), sono stato citato in quattro tesi universitarie ma non nella mia, ho passato giornate con star della musica assolutamente disponibili (Bono, Sting, David Bowie) e poche ore con meteore rompipalle…

“i miei amici sono pochi perché l’amicizia dura più degli amori tranne quando sposi la tua migliore amica, ho preferito studiare l’inglese e non il francese finendo a lavorare 10 anni in Costa Azzurra, ho conosciuto principi veri e falsi ricchi, sono entrato nella villa di uno sceicco e non per rubare e salito sulla barca di un miliardario e non per remare, ho organizzato feste in spiaggia a Monte Carlo e Saint Tropez perché…”

…ho molti dubbi sull’aldilà perciò cerco di godermi l’aldiqua, guardo sempre al domani anche se scrivo per “Oggi”, mi piace cucinare, bevo (moderatamente) più vini di quelli che colleziono, adoro le serata in compagnia, VIAGGIARE in macchina con in testa la destinazione ma nessuna organizzazione, per rilassarmi restauro vecchi oggetti, per lavoro passo ore navigando in internet, per piacere leggo molti libri (Chatwin e Terzani i miei preferiti) togliendo ulteriore tempo alle poche ore che dormo (massimo 4) e hanno ragione le mie bimbe quando mi ricordano che non le ho mai accompagnate a scuola la mattina…però le vado a prendere…

..non credo nella reincarnazione ma qualora esistesse spero di rinascere in ogni forma vivente che mi permetta di stare nuovamente con le persone che amo e se proprio potessi solo in forma non vivente voglio reincarnarmi nel reggiseno di Rossella Brescia (veramente sarebbe la Bellucci però poi Rossella chi la sente…)